Trend di viaggio in Europa per il 2016:
destinazioni e prezzi

Dove andare, le migliori date in cui viaggiare, quando prenotare e dove comprare casa per la primavera-estate 2016.

La ricerca per la casa vacanza perfetta è appena iniziata. Chi ama viaggiare e andrà in vacanza in primavera sta già cercando la sistemazione dei propri sogni.

Per rendere l’organizzazione delle vacanze più semplice, trasparente e, perchè no, piacevole HomeToGo ha analizzato oltre 1,7 milioni di case vacanza in 37 diversi Paesi europei, ed offre quindi i migliori consigli per chi desidera viaggiare quest’anno. Consultando lo studio è possibile trovare un pò di ispirazione e trovare la soluzione di alloggio ottimale tra quelle offerte dagli oltre 200 partner che HomeToGo mette a confronto.


Case vacanza in Europa: variazione dei prezzi di affitto dalla primavera all’estate 2016

Dando un’occhiata alle popolari destinazioni turistiche in Europa è possibile trovare quelle che, considerando i prezzi, si prestano per la stagione estiva e quelle che, invece, potrebbero essere ancor più interessanti in primavera, avendo il budget tra i fattori di scelta per le proprie vacanze.

Muovendo il cursore sulla mappa interattiva è possibile vedere la variazione di prezzo dalla primavera all’estate per ciascuna destinazione. I dati mostrano i prezzi a settimana per un alloggio fino a 6 persone.

∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in primavera 2016∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in estate 2016


I migliori consigli per una vacanza tra primavera ed estate 2016

Qual è il miglior periodo per visitare Ibiza? In quale famosa città europea andare in vacanza risulta essere conveniente? Cosa offre la Francia che le altre nazioni non hanno?

Cliccando sullo slideshow si possono trovare le risposte a queste e altre domande oltre ad utili consigli da parte di esperti del settore e di analisi di dati. Le informazioni messe in luce dallo studio potrebbero essere fonte di ispirazione per il prossimo viaggio. Tra le località selezionate vi sono destinazioni più note, e consigli su quando visitarle, così come alcune alternative altrettanto belle a prezzi più convenienti.

  • Danimarca

    Qualora l'idea di una vacanza sulla costa danese sembri interessante, sarebbe meglio preferire la primavera dato che le più famose destinazioni, come le isole Bornholm, Rømø e Selandia, registrano un aumento dei prezzi tra l'80% e l'oltre 100% durante l'estate.

  • Croazia

    Bella, antica sulla lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO. In considerazione di questo, non è una sorpresa che Dubronovik, anche nota con il nome italiano di Ragusa di Dalmazia, sia la destinazione croata più costosa tra quelle oggetto di analsi i cui prezzi estivi raggiungo i 771 euro a settimana.

  • Grecia

    Una settimana a Mykonos in estate costa 2,445 euro. Perchè non considerare anche Rhodos? Un soggiorno nella sua famosa baia costa 1000 euro a settimana.

  • Regno Unito

    Una vera trappola per i turisti in estate è Saint Yves in Cornovaglia dove i prezzi aumentano di oltre il 66% fino ad arrivare a 1,157 euro a settimana. Altre e migliori alternative per chi ama il mare si possono trovare a Blackpool (556 euro in estate) o Great Yarmouth (663 euro sempre in estate).

  • Portogallo

    Da non perdere è proprio il fascino di un'isola portoghese. E perchè non Madeira anzi che le Azzorre? Non è solamente più economica ma i prezzi rimangono stabili tra primavera e estate.

  • Turchia

    Voglia di visitare Mamaris? Il periodo è in questo caso di fondamentale importanza. Infatti, mentre per una settimana in primavera si spenderanno solo 265 euro, si arriverà ai 637 euro a settimana in estate, con un incremento del 141% (ciò nonostante, ancora economica rispetto a Bodrum e Belek).

  • Olanda

    Una camminata lungo uno dei numerosissimi canali? Oppure un barbeque in uno dei vibranti parchi di Amsterdam? Se si vuole risparmiare qualcosa il periodo migliore risulta essere quello estivo. I viaggiatori di luglio e agosto risparmieranno 79 euro a settimana rispetto al periodo primaverile.

  • Bulgaria

    Tra le oltre 600 destinazioni oggetto di analisi, Sunny Beach sulla costa bulgara del Mar Nero è il resort turistico più economico e anche la destinazione meno cara in primavera. Qui una casa vacanze per una settimana costa solo 246 euro in primavera e 348 euro in estate.

  • Polonia

    Breslavia è la Capitale Europea della Cultura del 2016 e offre durante tutto l'anno una serie di imperdibili eventi. I prezzi per una casa vacanze vanno dai 528 euro in primavera ai 490 in estate, il che la rende una delle destinazioni più economiche del Paese.

  • Italia

    Le mete più popolari durante il periodo estivo sono quelle sulla costa, anche se i prezzi sono in media piuttosto elevati. Ecco perchè scegliere di viaggiare in primavera può far risparmiare. È il caso della Sardegna i cui prezzi in estate aumentano del 76,3%.

  • Spagna

    È l'isola più famosa per la sua vita notturna, i club e la vivace atmosfera. Ibiza è un posto sensazionale ma si sa in estate è veramente costosa. In alta stagione per una settimana si spendono 1.822 euro ma visitarla in primavera permette di risparmiare il 59% sul costo dell'alloggio.

  • Francia

    A luglio una settimana nell'esotica Guadaloupe costa 450 euro mentre per Porto-Vecchio, in Corsica, si spenono in media 1.450 euro nello stesso periodo.


Europa

Vacanze in Europa in primavera/estate 2016

Incantevoli destinazioni e utili consigli di viaggio

Quali le variazioni di prezzo dalla primavera all’estate nelle località più popolari di ogni Paese? Con quanto anticipo sono prenotate le case vacanza in ciascuna destinazione e cosa si può capire da questo? Quali le caratteristiche del mercato europeo? Per saperlo basta dare un’occhiata ai dati raccolti da questo studio presentati nelle sezioni che seguono.

Variazione dei prezzi di affitto per le case vacanza tra primavera e estate 2016 in Europa

Il mercato delle case vacanza è estremamente variegato in Europa. Mentre per alcuni Paesi come la Svizzera e la Gran Bretagna gli elevati prezzi di soggiorno sono piuttosto noti, altri dati sono più una sorpresa.

E' vero che i Paesi dal clima mite e soleggiato e che, anche per questo, attraggono più turisti in primavera ed estate hanno in media prezzi relativamente alti, ma la presenza della Germania tra le aree più economiche è piuttosto insolita. Anche il Lussemburgo sembra essere più economico della Polonia o della Croazia in alta stagione.

Per coloro in cerca di affari e avventure e che desiderano esplorare zone meno popolari, diversi Stati dei Balcani e località sul Mar Baltico offrono soluzioni di alloggio economiche.


Italia

Le città d'arte e cultura, le rinomate località sulla costa, le regioni dei laghi e la varietà ineguagliabile dei suoi paesaggi rendono l'Italia una destinazione interessante per i viaggiatori in cerca di esperienze avvolgenti. Qui di seguito i dati e i consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze.

Uno sguardo d’insieme sull’Italia

Dalla primavera all’estate i prezzi in Italia subiscono un incremento del 34,5%, più basso rispetto a quello della Gran Bretagna e della Spagna. Per una settimana di soggiorno in estate i prezzi per un alloggio di 2-6 persone è in media di 763 euro in estate e 568 euro in primavera.

Muovendo il cursore sulla mappa interattiva è possibile vedere la variazione di prezzo dalla primavera all’estate per ciascuna destinazione. I dati mostrano i prezzi a settimana per un alloggio fino a 6 persone.


∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in primavera 2016∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in estate 2016

Il nord della Sardegna, il tratto alto della Costa Adriatica e la piccola Isola d'Elba sono zone molto popolari ma anche molto costose in estate. Il turismo dei laghi è meno sensibile alla variazione di prezzi da una stagione all'altra. Se si è abbastanza coraggiosi da resistere alle afose temperature estive lontani dalla costa, è possibile risparmiare visitando le grandi città.

La Sardegna e la Campania sono particolarmente note per le loro località costiere, qui le vacanze sono qualcosa che i turisti, così come le loro tasche, difficilmente dimenticano. Ma convenienza e località mozzafiato possono andare d'accordo anche durante l'alta stagione e questo è il caso, ad esempio, della Puglia. Nessuna via di fuga per chi desidera prendere il sole sulle spiagge dei laghi, qui i prezzi sono alti sia in primavera che in estate.

Se la parte nord della Costa Adriatica e la Sardegna sono le destinazioni da raggiungere, meglio farlo in primavera, perchè durante la stagione estiva i prezzi sono quasi off-limits. Scegliere la bassa stagione per le più popolari località turistiche sulla costa della Campania non aiuterà granchè, ma chi desidera una vacanza in Puglia potrà decidere quasi a cuor leggero.


Case vacanza per 2-6 persone: i prezzi per la primavera/estate 2016

Se il budget disponibile per le vacanze estive è inferiore ai 1.000 euro alcune delle località costiere italiane più popolari verranno escluse: Golfo Aranci in Sardegna, Riccione sulla costa adriatica dell’Emilia Romagna, la costiera amalfitana e Capri in Campania. Fortunatamente in primavera queste destinazioni hanno prezzi considerevolmente inferiori ed è possibile risparmiare fino a 636 euro a parità di sistemazione.

Se le destinazioni VIP più esclusive non al proprio caso, la Puglia offre bellissime località costiere, come Gallipoli o il Salento, che seppur molto note e vive, hanno prezzi considerevolmente inferiori rispetto a quelle campane più conosciute.

La primavera è una buona stagione per visitare le grandi città, dove le temperature non troppo alte e gli eventi culturali attirano visitatori da ogni dove. In estate, d'altra parte, le parole chiave sono: "fuga dalle grandi città". Gli italiani si riversano sulle coste e lo stesso fanno i turisti che arrivano dal resto del mondo.
Una vera sorpresa la popolarità della località balneare di Bibione sulla costa adriatica veneta. Qui i prezzi subiscono in estate un incremento del 113,3% fino a raggiungere gli 828 euro per un soggiorno di una settimana in alta stagione.

Per coloro che non amano il mare e preferiscono rilassarsi circondati dalla natura a temperature più clementi, le regioni dei laghi del nord sono ideali in estate, quasi altrettanto costose rispetto alle più popolari località costiere; particolarmente vero per il Lago di Lugano.
Per il Lago di Garda i prezzi subiscono un aumento del 61,2% raggiungendo gli 852 euro a settimana, fatto che non scoraggia affatto i visitatori che prenotano con largo anticipo per assicurarsi una vacanza sulle sue rive in agosto. Bardolino, sulla sponda veneta, registra da sola un incremento dell’87,4%.

Per gli amanti della montagna Madonna di Campiglio, in Trentino, registra un incremento dei prezzi del 33,7% che raggiungono gli 832 euro nei mesi di luglio e agosto. Rovereto, poi, registra un aumento del 53,7% (46 punti percentuali in più rispetto alla capitale Trento).

Per i fan dell'agriturismo, la primavera è la stagione giusta. La Toscana è perfetta per staccare dal caos cittadino all'insegna del buon vino e della buona cucina da gustare sotto un patio a bordo piscina, magari immersi nella selvaggia e intrigante Maremma. In questo periodo tendenzialmente le sistemazioni sono più convenienti rispetto alla stagione estiva.


Con quanto tempo di anticipo vengono prenotate le case vacanza?

Tre mesi di anticipo è il periodo che i turisti si prendono generalmente per programmare le vacanze estive in Sardegna. I viaggi last-minute sono difficili da organizzare per questa destinazione specialmente durante l’alta stagione quando i prezzi, anche per i voli e il trasferimento marittimo, sono elevati e vi è il rischio concreto di tutto esaurito.

Rimini è una destinazione molto popolare in estate e può essere raggiunta più facilmente dalle regioni e aree limitrofe. I turisti qui tendono a prenotare il proprio alloggio con meno giorni di anticipo. In media 32 giorni per la bassa stagione e fino a quasi due mesi per agosto.

Chi viaggia in direzione Salento, in Puglia, nonostante i prezzi più bassi, prenota con maggiore anticipo rispetto a Rimini. Probabilmente per assicurarsi di non perdere l'opportunità di combinare uno splendido mare a prezzi convenienti. Non lontano, in Campania, è di nuovo di circa tre mesi il periodo di anticipo, fatto che, considerando gli alti prezzi e la popolarità delle coste di questa regione durante la stagione estiva, è piuttosto comprensibile.

Il record va al Lago di Garda con i suoi oltre tre mesi di anticipo per la prenotazione di un alloggio. In questo caso i turisti non hanno alcun dubbio su dove vogliono trascorrere le loro vacanze estive e le organizzano già a partire da aprile.

Torna al menù


Germania

Le sue foreste e le sue isole nel Mare del Nord, così come il fascino della sua capitale, rendono la Germania una destinazione interessante per i viaggiatori di tutte le età. Qui di seguito i dati e i consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze.

Uno sguardo d’insieme sulla Germania

In confronto ad altri Paesi, ad esempio l’Italia, la Spagna o i Paesi Bassi, in Germania si registra un moderato aumento dei prezzi dalla primavera alla stagione estiva. In estate una settimana di vacanza costa 526 euro, un prezzo decisamente più basso rispetto all’Italia (763 euro), ai Paesi Bassi (806 euro) o alla Spagna (807 euro).

Muovendo il cursore sulla mappa interattiva è possibile vedere la variazione di prezzo dalla primavera all’estate per ciascuna destinazione. I dati mostrano i prezzi a settimana per un alloggio fino a 6 persone.

∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in primavera 2016∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in estate 2016

Come ci si potrebbe aspettare, i prezzi per le isole Usedom e Rügen sul Mar Baltico crescono dalla primavera all'estate rispettivamente del 44,2% e 50,2%. Nelle regioni della Terra dei laghi del Meclemburgo, così come in quelle della Foresta Nera e della Foresta Bavarese, l'aumento è appena percettibile tra una stagione e l'altra.

Per quanto riguarda le tre isole tedesche più famose, Föhr batte Rügen e Sylt in termini di prezzi, che rimangono più stabili, e in termini di dimensioni degli alloggi, il che la rende una destinazione perfetta per le vacanze sia in primavera che in estate.

Non sorprende che i prezzi in quasi tutte le città rimagano stabili da una stagione all'altra, con la sola eccezione di Monaco che registra un aumento del 10%. L'aumento dei prezzi nelle regioni costiere è al contrario parecchio variabile. Per le isole, mentre a Rügen si registra un aumentano del 50%, a Föhr solo dell'11%.

Decidere di trascorrere le proprie vacanze in Germania potrebbe essere una buona scelta per due motivi: i prezzi non solo restano piuttosto stabili dalla primavera all'estate, al contrario del resto dell'Europa, ma sono anche decisamente più bassi rispetto a quelli di altre popolari mete europee.

Infine, le località sul Mare del Nord rispetto a quelle sul mar Baltico hanno un miglior rapporto metratura-prezzo di soggiorno. Il prezzo a metro quadro è inferiore di circa 2 euro nel primo caso (10,89 euro vs. 12,74 euro). Per la Terra dei laghi del Meclemburgo il prezzo a metro quadro è ancora inferiore (9,56 euro).


Case vacanza per 2-6 persone: i prezzi per la primavera/estate 2016

La destinazione più economica in Germania tra quelle oggetto di analisi è la Foresta Bavarese. Con soli 355 euro a settimana in primavera e 391 euro in estate, è la destinazione di viaggio perfetta per tutti gli amanti di hiking durante diversi mesi all’anno.

Tutte le località turistiche del sud della Germania subiscono un aumento dei prezzi del 8-10% dalla bassa all'alta stagione.

Per tutti coloro che possono fare a meno del mare e amano l'hiking la Foresta Bavarese e la Foresta Nera sono le destinazioni perfette in termini di prezzo e dimensione di alloggi vacanze.

Per lo stesso motivo le località della Germania del sud sono preferibili a quelle sulla costa e a quelle balneari sul Mare del Nord.

I prezzi variano considerevolmente tra una città e l'altra e, mentre Monaco è particolarmente costosa, Dresda e Lipsia sono, in confronto, molto più economiche. Dando uno sguardo al prezzo al metro quadro, poi, Monaco è due volte più costosa della seconda in classifica.


Con quanto tempo di anticipo vengono prenotate le case vacanza?

Rügen e Sylt sono le classiche destinazioni per famiglie con bambini che non hanno un’ampia flessibilità nell’organizzazione del proprio viaggio dovendo adattarsi al periodo di vacanze scolastiche.

Per assicurarsi la casa vacanze perfetta, il periodo di anticipo con cui prenotare un alloggio vacanze nei mesi di luglio e agosto è di circa quattro mesi.

Per chi potrebbe preferire le caratteristiche mete della Foresta Nera è importante sapere che all'avvicinarsi dell'alta stagione la tendenza è quella di prenotare con 5-15 giorni di anticipo. Quindi chi desidera viaggiare prima di agosto per avere un ampia scelta farebbe bene prenotare almeno con 3 mesi di anticipo.

Meno fretta per tutti coloro che desiderano visitare una città: chi viaggia a Berlino sceglie la propria destinazione con circa 2 mesi e mezzo di anticipo e questo cambia solo parzialmente da una stagione all'altra. Se invece l'interesse si focalizza su beer garten e pretzel a Monaco l'ideale sarebbe prenotare almeno 3 mesi in anticipo rispetto alla partenza.

Torna al menù


Francia

Il fascino dell'entroterra e le località sulla costa, il carattere snob della capitale e la bellezza da scoprire delle regioni d'oltremare rendono la Francia una destinazione interessante per i viaggiatori in cerca di una vacanza all'insegna di relax e ricercate atmosfere. Qui di seguito i dati e i consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze.

Uno sguardo d’insieme sulla Francia

In generale in Francia i prezzi dalla primavera all’estate subiscono un incremento del 33,5%, comunque più basso rispetto ad altre destinazioni come Croatia (+48.2%), Danimarca (+84.6%), Gran Bretagna (+38%) o Spagna (+42.3%).

Muovendo il cursore sulla mappa interattiva è possibile vedere la variazione di prezzo dalla primavera all’estate per ciascuna destinazione. I dati mostrano i prezzi a settimana per un alloggio fino a 6 persone.


∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in primavera 2016∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in estate 2016

I prezzi di Parigi sono superati da quelli di Porto-Vecchio , nel sud della Corsica, una destinazione davvero hot che in estate raggiunge i 1.352 euro a settimana mentre Parigi non arriva ai 950 euro nello stesso periodo.

Un interessante contrasto in termini di variazione di prezzi dalla primavera all'estate si evidenzia tra alcune località interne. Ad esempio, a Clormont-Ferrand, capitale dell'Avernia, regione della Francia centro-meridionale nota per gli spettacolari vulcani spenti che ne modellano il paesaggio, i prezzi restano stabili. Invece, a Sarlat, poco distante dalle famose Grotte di Lascaux e nota per le sue specialità culnarie a base di foie gras, così come il resto della regione della Dordogna, nella Francia centro occidentale, i prezzi aumentano del 43,7% verso l'estate.

Gli amanti delle località di mare potrebbero trovare interessanti i prezzi di Troyes, nota per la sua architettura medievale e la produzione di champagne, e Annecy, conosciuta per il suo castello ed il lago e distante solo pochi chilometri da Lione e dalla svizzera Ginevra. Anche alcune località nei Paesi della Loira, regione ricca di storia e popolari siti turistici, hanno prezzi davvero convenienti.

Il tappeto rosso del famoso Festival di Cannes potrebbe avere una certa influenza sui prezzi di affitto durante la bassa stagione: +24,6% a partire dal 7 maggio, quindi prenotare il prima possibile è estremamente consigliato.


Case vacanza per 2-6 persone: i prezzi per la primavera/estate 2016

In genere, i prezzi per le grandi città della Francia, ad esempio Tolosa, Lione, Bordeaux e Lille, restano stabili. Anche per Parigi, probabilmente la più popolare tra le destinazioni francesi, gode di questa stabilità nonostante i prezzi siano molto alti sia in primavera che in estate.

In alcune località sulla costa i prezzi aumentano dalla primavera all'estate, ad esempio si registra un incremento particolarmente rilevante (+50%) in Corsica e in alcune località della regione Poitou-Charente-Aquitaine-Limousin: Arcachon, Biarritz, La Rochelle.

Quasi tutte le regioni appartenenti ai Territori Francesi d'Oltremare sono delle buone destinazioni per quei viaggiatori che desiderano atmosfere esotiche rimanendo in territori di lingua francesi e pagare buoni prezzi. Guadalupe è una delle destinazioni francesi più economiche in primavera (472 euro) e ancor di più in estate (450 euro).

Considerando che i prezzi sono molto elevati in estate (910 euro), la primavera potrebbe essere la stagione giusta per una vacanza in Corsica spendendo 504 euro.

Per chi ama l'aria di mare senza essere un fanatico dell'abbronzatura, Brittany o La Rochelle potrebbero essere due località da preferire in primavera piuttosto che in estate, quando diventando molto costose. Per la prima è possibile risparmiare fino a 212 euro e 153 euro per la seconda nello stesso periodo. Lo stesso vale per Arcachon, decisamente più economica in primavera (554 euro) che in estate (869 euro).


Con quanto tempo di anticipo vengono prenotate le case vacanza?

La Corsica è una destinazione di viaggio richiesta in entrambe le stagioni, ma in estate, con i prezzi che crescono notevolemente, i turisti prenotano con un periodo di anticipo di 108 giorni per luglio e 118 per agosto.

I numerosi eventi e festival organizzati ad Avignon in primavera potrebbero spiegare come mai per questa destinazione si prenoti generalmente con 91 giorni di anticipo per luglio mentre con soli 46 giorni per aprile.

Confrontando le prenotazioni di Bretagna e Corsica sembra che per la prima i turisti prenotino con 92 giorni di anticipo per luglio e 90 per la seconda fino a raggiungere i 110 giorni per agosto.

Con prezzi e giorni di anticipo sulla prenotazione stabili da una stagione all'altra, Marsiglia sembra essere una località sulla costa interessante. Più popolare per le vacanze di maggio con un periodo di anticipo per la prenotazione di 59 giorni, e meno in luglio con soli 52 giorni di anticipo.

Un francese direbbe che Parigi in estate si svuota eppure...agosto è il periodo in cui la città ha più prenotazioni (70 i giorni di anticipo). In generale per la capitale francese i giorni di anticipo sulle prenotazioni non variano da una stagione all'altra. Consiglio utile: sembra che per aprile il periodo di anticipo sulle prenotazioni diminuisca fino a 49 giorni.

Torna al menù


Spagna

Le sue spiagge e le vivaci e coinvolgenti città rendono la Spagna ed i suoi variegati paesaggi una piacevole destinazione per i più diversi viaggiatori. Qui di seguito i dati e i consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze.

Uno sguardo d’insieme sulla Spagna

Un alloggio per 2-6 persone per una settimana durante l’estate ha un costo di 807 euro in Spagna, il che la colloca dietro a Grecia, Regno Unito e Svizzera. Viaggiare qui in estate vuol dire sostenere costi per l’alloggio del 42,3% più elevati rispetto alla primavera dove in media si spende 567 euro a settimana.

Muovendo il cursore sulla mappa interattiva è possibile vedere la variazione di prezzo dalla primavera all’estate per ciascuna destinazione. I dati mostrano i prezzi a settimana per un alloggio fino a 6 persone.


∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in primavera 2016∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in estate 2016

Come risparmiare? Andando a sud! Sevilla, Granada e Cordova sono più economiche durante l'estate, probabilmente perché non ci sono spiagge e le temperature sono parecchio elevate. I prezzi per le grandi città, come Barcellona e Madrid, restano stabili con un leggero aumento per Barcellona (12,4%), che offre allo stesso momento la possibilità di godere di grandi spiaggie e la bellezza di una capitale europea.

Ibiza è in estate particolarmente costosa, con in media un prezzo a settimana di 1.822 euro, il 69,5% in più rispetto alla primavera. Consiglio utile: per chi ha un budget più contenuto ma non vorrebbe rinunciare alle località di mare spagnole, i prezzi per la storica Murcia o le note Roquetas de Mar sono rispettivamente di 541 euro e 534 euro a settimana in alta stagione.

I Paesi Baschi e San Sebastian, Capitale Europea della Cultura 2016, sono tra le destinazioni più care in Spagna. I prezzi nella capitale basca sono di 1.053 euro a settimana in primavera, anche se non subiscono un forte aumento durante l'estate come nel caso di altre località.

Le zone rurali e di montagna sono quelle in cui risparmiare, ma per chi avesse davvero bisogno di spendere le proprie vacanze al sole in spiaggia, il nord della Spagna può ancora regalare ottime location come la bella città di Castro Urdiales per soli 380 euro a settimana.

Maschere e costumi tra ballerini di flamenco e carri trainati da cavalli animano il festival più famoso di Sevilla (dal 12 al 16 di aprile). Qui i visitatori tendono a prenotare con 52 giorni di anticipo per aprile e durante il periodo del festival i prezzi aumentano di oltre 290 euro per un soggiorno di una settimana.


Case vacanza per 2-6 persone: i prezzi per la primavera/estate 2016

In primavera per un budget a settimana inferiore ai 400 euro la costa mediterranea è la destinazione perfetta. A Murcia è possibile prenotare il proprio alloggio per 397 euro a settimana, oppure a Roquetas de Mar per 358 euro per indimenticabili passeggiate lungo Costa di Almeria. Per chi volesse provare qualcosa di diverso la costa Castro-Urdiales offre località con prezzi particolarmente convenienti, 380 euro a settimana, oppure per la bella città di La Laguna, nella parte nord di Tenerife, 350 euro a settimana.

Per una vacanza estiva invece potrebbe essere necessario viaggiare un pò più lontano per trovare una destinazione con prezzi più accessibili anche se le Isole Canarie meritano almeno una visita. La Palma, isola dell'ercipelago delle Canarie, a 430 euro a settimana o Porto Rico in Gran Canaria a 403 euro, sono due destinazioni convenienti per i viaggiatori in cerca di mare e relax. È invece meglio pensarci due volte prima di prenotare alle Isole Baleari, specialmente per quanto riguarda Ciutadella de Menorca, dove i prezzi registrano uno dei maggiori incrementi (+143,4%) da una stagione all'altra.

Per chi desidera visitare una città e non ha necessariamente bisogno del mare per godersi le prorie vacanze, Madrid è la destinazione giusta, con prezzi che restano stabili dalla primavera all'estate, al contrario delle maggiori città sulla costa, come Valencia o Barcellona, con prezzi, quest'ultima, pari a 1.032 euro a settimana.


Con quanto tempo di anticipo vengono prenotate le case vacanza?

Mentre per Sevilla i giorni di anticipo con cui è effetuata la prenotazione cresce in modo esponenziale da aprile ad agosto, la popolare destinazione di Ibiza registra un picco per il mese di agosto. Per luglio i visitatori prenotano in genere con 94 giorni di anticipo, un aumento considerevole rispetto ai 56 giorni di anticipo per il mese di aprile.

La destinazione spagnola per cui si prenota con meno anticipo è Costa Adeje a Tenerife, con soli 47 giorni di anticipo per una vacanza in aprile.

Destinazioni popolari per un viaggio con la famiglia come Gran Canaria ricevono prenotazioni con una media di 80 giorni di anticipo per agosto. Voglia di qualcosa di un po' più spontaneo? Per una vacanza in aprile i mesi di anticipo sono in media due. Sevilla e Madrid restano costanti da una stagione all'altra con una media di 55 giorni di anticipo.

Torna al menù


Polonia

Le sue città tutte da scoprire e i suoi sorprendenti paesaggi rendono la Polonia una destinazione interessante per i viaggiatori in cerca di qualcosa di nuovo. Qui di seguito dati e consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze.

Uno sguardo d’insieme sulla Polonia

Un gruppo di 2-6 persone paga in media 557 euro per un soggiorno di una settimana in estate e 443 euro per la stagione primaverile. I prezzi registrano un incremento del 28,6%, percentuale modesta in confronto ad altri Paesi come la Croazia (48,2%) o la Spagna (42,3%), destinazioni preferite dalle famiglie polacche.

Muovendo il cursore sulla mappa interattiva è possibile vedere la variazione di prezzo dalla primavera all’estate per ciascuna destinazione. I dati mostrano i prezzi a settimana per un alloggio fino a 6 persone.


∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in primavera 2016∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in estate 2016

I prezzi per le destinazioni balneari più popolari aumentano sensibilmente rispetto alla primavera, ad esempio per Mielno e Kolobrzeg, raggiunta anche da turisti stranieri, i prezzi crescono oltre il 70% e per Międzyzdroje, quasi raddoppiano.

Sopot, un eccezionale borgo turistico di grande tradizione, è la destinazione più costosa sia in primavera che in estate. Poznan è la destinazione con prezzi che restano stabili da una stagione all'altra. Un soggiorno di una settimana costa solo 456 euro sia in primavera che in estate.

Capitale Europea della Cultura di quest'anno, insieme a San Sebastian nei Paesi Baschi, è Breslavia, i cui prezzi diminuiscono leggermente dalla primavera all'estate. Si tratta di una delle destinazioni più economiche del Paese durante la stagione estiva.

Per chi è in cerca di un affare per prenotare le proprie vacanze estive sulla costa, Ustka merita attenzione. Qui per la stessa spiaggia bianca del Mar Baltico si possono risparmiare 174 euro rispetto a Mielno e 125 euro rispetto a Międzyzdroje.

Il primo e il tre maggio sono giornate di festa nazionale in Polonia ma nonostante quest'anno l'atteso weekend lungo non ci sarà, i prezzi delle case vacanza tendono all'aumento nelle destinazioni più popolari: Danzica (25%), Sopot (22,5%), Kołobrzeg (10,2%) e Zakopane (6,3%).


Case vacanza per 2-6 persone: i prezzi per la primavera/estate 2016

In estate i prezzi in Polonia amentano del 28,6% rispetto alla primavera. I costi di soggiorno aumentano soprattutto nelle aree turistiche sul mare, anche se la spettacolare Penisola di Hel, popolare tra gli appassionati di windsurf ed i velisti, ha in media prezzi più competitivi delle note Międzyzdroje o Pobierowo.

Per chi volesse trascorrere della vacanze di lusso, la vivace e ricca di attrazioni Sopot può essere la destinazione giusta, anche Danzica in alternativa, in entrambe le stagioni. Altre grandi città, inclusa Breslavia, quest'anno capitale della cultura, e Poznan sono tra le destinazioni più economiche per la stagione estiva con una leggera variazione dei prezzi tra la primavera e l'estate.

La regione della Casciubia, destinazione preferita dagli amanti dei boschi e dagli appassionati cercatori di funghi, è nel complesso economica mentre Zakopane, capitale di una delle regioni meno costose, quella dei Monti Tatra, fa salire la media dei prezzi di alloggio. Le aree costiere hanno prezzi molto alti data la presenza dei più costosi resort turistici.

Prima di prenotare il proprio viaggio, dando un'occhiata alla cartina, è possibile trovare una comoda destinazione vicino alle località più lussuose e risparmiare sul prezzo dell'alloggio.


Con quanto tempo di anticipo vengono prenotate le case vacanza?

Spostandosi verso le località turistiche costiere è necessario prenotare le proprie vacanze con largo anticipo, specialmente se si sceglie l’estate.

I turisti che hanno scelto Międzyzdroje o Sopot tendono ad organizzare il proprio viaggio in modo più spontaneo e scelgono la propria casa vacanze con in media 70 giorni di anticipo. Per Varsavia o Cracovia questo trend si verifica dutante tutto l'anno, mentre per Międzyzdroje le prenotazioni per la fine di agosto sono fatte con 140 giorni di anticipo.

Maggiore il periodo di anticipo, maggiore la scelta di sistemazioni tra cui poter scegliere. Specialmente chi desidera un appartamento vicino al mare e, magari, con una bellissima vista, dovrebbe prenotare quanto prima.

Torna al menù


Paesi Bassi e Belgio

I tulipani e i mulini a vento che ne colorano i paesaggi, le sue isole e la coinvolgente atmosfera delle sue città rendono I Paesi Bassi e il Belgio due destinazioni interessanti per i viaggiatori in cerca di qualcosa fuori dagli schemi. Qui di seguito i dati e i consigli per organizzare al meglio le proprie vacanze.

Uno sguardo d’insieme su Paesi Bassi e Belgio

I prezzi in Olanda durante i mesi estivi sono tra i più alti in Europa. Un incremento del 42,5% rispetto alla primavera che porta le medie stagionali a 806 euro a settimana. I prezzi aumentano più che in Germania anche se non come in Danimarca (+84.6%) e Svezia (+71.1%).

Muovendo il cursore sulla mappa interattiva è possibile vedere la variazione di prezzo dalla primavera all’estate per ciascuna destinazione. I dati mostrano i prezzi a settimana per un alloggio fino a 6 persone.


∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in primavera 2016∎ Prezzi medi di affitto delle case vacanza in estate 2016

Soggiornare nell'arcipelago delle Isole Frisone nel Mare del Nord ha un costo significativamente più alto durante la stagione calda rispetto che alla primavera (+42.2%). A Texel, ad esempio, in estate i viaggiatori pagheranno in media 290 euro in più per il loro soggiorno.

Amsterdam è senza dubbio la città più costosa in Olanda, i cui prezzi rimangono pressocchè stabili in primavera come in estate, un soggiorno durante la stagione estiva costerà solo 79 euro in meno rispetto alla primavera. Un'alternativa interessate può essere Rotterdam dove i prezzi sono generalmente la metà rispetto a quelli della capitale.

Aruba, isola delle Antille Olandesi, nei Caraibi del sud, è la destinazione più costosa, anche se, sorprendentemente, i prezzi dimuiscono leggermente in estate. A luglio e ad agosto vi è un decremento del 5,5%, circa 80 euro a settimana risparmiati.

Per un viaggio immersi nella natura, una destinazione consigliata è senza dubbio quella delle Ardenne, tra le più convenienti in Belgio. L'incremento dei prezzi dalla primavera all'estate è del 16%.

Tra le provincie Olandesi, Frisia è una delle più costose. Un'alternativa economica potrebbe essere la Selandia. Per chi ha bisogno di una pausa estiva i periodi migliori sono aprile e maggio, giusto prima dell'aumento estivo dell'oltre 40%.


Case vacanza per 2-6 persone: i prezzi per la primavera/estate 2016

Con un incremento del 42,5% tra la primavera e l’estate, chi viaggia in Olanda paga significativamente di più in estate (806 euro) che in primavera (566 euro).

Durante i mesi estivi i prezzi per le isole Frisone registrano un aumento superiore al 40% (222 euro) rispetto alla stagione primaverile. A Texel in estate i prezzi possono aumentare di 290 euro incorrere in pagamenti mediamente superiori di 290 euro che fanno lievitare i prezzi settimanali fino a 790 euro.

Nelle due città più costose in Belgio, Bruges e Bruxelles, i prezzi rimangono alti in entrambe le stagioni. Questo è niente in confronto ad Amsterdam, i cui prezzi raggiungono i 1.421 euro in primavera. Una destinazione alternativa e più economica all'interno dei confini belgi potrebbe essere Anversa, la più importante città nella regione fiamminga delle Fiandre. Qui c'è la possibilità di risparmiare intorno ai 161 euro.


Con quanto tempo di anticipo vengono prenotate le case vacanza?

Un viaggio sulle Ardenne nei mesi di luglio e agosto richiede un minimo di pianificazione. In media i viaggiatori prenotano con più di tre mesi di anticipo. Lo stesso per le Isole Frisone occidentali. Per chi viaggia in primavera è consigliabile prenotare almeno due mesi in anticipo per entrambe le destinazioni. Da aprile a giugno, infatti, la tendenza è di prenotare con più anticipo.

Per delle piacevoli camminate lungo i canali o nei verdi parchi di Amsterdam, si comincia ad organizzare le vacanze con due mesi di anticipo, trend costante anche nei mesi successivi e per tutte le città.

Per non farsi scappare le migliori sistemazioni al sole delle Antille Olandesi sarebbe indicato prenotare almeno con due mesi e mezzo di anticipo, specialmente se il periodo di soggiorno scelto è il mese di luglio.

Una particolarità riguardo a quanto tempo prima generalmente si prenota: chi viaggia in primavera prenota a ridosso della partenza mentre chi parte in estate solitamente necessita di una programmazione più lunga.

Torna al menù


Le migliori 45 destinazioni turistiche per un investimento immobiliare in case vacanza

Prezzi di locazione delle case vacanza vs prezzi di acquisto

Quando una proprietà diventa una casa vacanze: le località con il maggiore ritorno sull’investimento

HomeToGo mette a confronto i prezzi per metro quadrato degli alloggi destinati ad uso turistico con quelli immobiliari. Un rapporto maggiore suggerisce che il costo di soggiorno in una casa o appartamento vacanze rispetto al costo di acquisto dello stesso immobile gli ospiti della casa in considerazione pagano regolarmente un prezzo più alto rispetto al prezzo di vendita immobiliare. Questo a vantaggio dei proprietari che danno la proprietà in affitto.

Rimini in Italia ha un prezzo d’acquisto immobiliare relativamente basso così come lo sono gli affitti nei periodi di bassa stagione, trend che si capovolge in estate, tempo in cui si arriva a picchi di 971 euro (contro i 498 euro del resto dell’anno). Per questo motivo risulta essere una delle migliori città dove considerare un investimento immobiliare in case vacanza. La città attrae ogni anno milioni di turisti da tutta Europa e la domanda di alloggi è molto alta.

Sebbene abbiano tra i prezzi più bassi per sistemazione, la zona dell’Est europeo e i Balcani occupano posizioni piuttosto elevate nella speciale classifica. Due tra le più famose destinazioni polacche – Cracovia e Sopot – entrano nella Top 10 mentre Varsavia, Bucarest, Skopje, Praga e Vilnius – altre capitali dell’Est sono nella Top 20 delle città dove fare i migliori investimenti. Nonostante la crisi dell’immobiliare in Spagna e in Grecia, comprare qui una casa da affittare ai turisti è ancora un buon investimento. Soprattutto Atene, Valencia e Barcellona sono città da tenere in considerazione se si ha in mente di investire sul mattone per uso turistico.

Nell’Europa occidentale invece i tassi di ritorno sugli investimenti immobiliari sono sensibilmente più bassi rispetto ai Paesi dell’Est appena citati, risultato questo di un più alto rapporto tra prezzo al metro quadrato tra affitto e vendita. Comprare un appartamento a Londra, Berlino o Parigi è più un investimento di lungo periodo.

Località Prezzo d'acquisto/metro quadro Rapporto
Rimini 3.250 € 8,1
Budapest 1.395 € 6,3
Atene 1.252 € 6,3
Cracovia 2.076 € 5,9
Istanbul 2.029 € 5,7
Anversa 2.286 € 5,7
Valencia 1.480 € 5,5
Porto 1.603 € 5,4
Sopot 2.725 € 5,3
Edimburgo 3.487 € 5,3
Bucarest 1.332 € 5,2
San Pietroburgo 1.930 € 5,2
Skopje 1.202 € 5,0
Limisso 1.870 € 4,9
Varsavia 2.400 € 4,9
Praga 2.860 € 4,4
Barcellona 3.666 € 4,4
Amsterdam 5.307 € 4,3
Vilnius 2.159 € 4,3
Dubrovnik 3.830 € 4,2
Belgrado 1.826 € 4,2
Bruxelles 3.441 € 3,9
Monaco 6.950 € 3,9
Firenze 3.825 € 3,7
Palma di Maiorca 2.900 € 3,7
L'Aia 2.500 € 3,7
Oslo 6.352 € 3,7
Lille 3.300 € 3,6
Bratislava 2.403 € 3,6
Ajaccio 3.300 € 3,5
Dublino 6.101 € 3,4
Madrid 3.795 € 3,3
Lisbona 2.849 € 3,2
Helsinki 6.296 € 3,1
Amburgo 5.425 € 3,0
Berlino 4.085 € 3,0
Stoccolma 9.328 € 2,7
Copenaghen 4.962 € 2,5
Mosca 4.940 € 2,5
Parigi 9.949 € 2,4
Zurigo 15.078 € 2,3
Vienna 7.466 € 1,8
Salisburgo 5.733 € 1,8
Roma 8.308 € 1,6
Londra 25.234 € 1,5

Fonte dei prezzi di acquisto per m²: www.numbeo.com/cost-of-living/

Metodologia

Come sono state selezionate le destinazioni del presente studio?

HomeToGo ha selezionato Paesi europei, città e regioni ad elevata attività turistica. In totale HomeToGo ha preso in analisi 37 Paesi europei, 276 regioni e 306 città. Tutti i commenti dello studio sono basati sui relativi dati.

Perchè sono stati utilizzati i prezzi mediani?

I prezzi mediani sono meno influenzati dai valori estremi. Prezzi particolarmente elevati, come quelli delle case vacanze di lusso, condizionerebbero eccessivamente il prezzo medio. Qualsiasi valore numerico utilizzato in questo studio quindi rappresenta il valore centrale nella distribuzione dei prezzi delle rispettiva destinazione.

Cosa indicano i prezzi?

I prezzi si riferiscono al costo di soggiorno in un alloggio per 2-6 persone per una settimana nella località di riferimento.

Che periodi sono analizzati nello studio?

Primavera ed estate 2016 sono messe a confronto dal presente studio.

Cosa si intende con stagione primaverile?

La stagione primaverile indica un periodo di 8 settimane nei mesi di aprile e maggio.

Cosa si intende con stagione estiva?

La stagione estiva indica un periodo di 9 settimane nei mesi di luglio e agosto.

Quando sono stati raccolti i dati utilizzati nel presente studio?

I dati sono stati richiesti il 14 gennaio 2016 e, dove previsto, sono stati applicati i rispettivi tassi di cambio.